Skip to content

STORAGENEAR.US

Storagenear.us

Come scaricare mappe offline google maps android


  1. Come scaricare le mappe sul telefono ed utilizzarle offline
  2. Come scaricare le mappe di Google Maps per l’utilizzo offline
  3. Mappe offline, come consultarle senza connessione di rete

Sul tuo telefono o tablet. Tocca Icona dell'account a forma di cerchio. Seleziona un'area. In alto a destra, tocca Modifica. Aggiorna il nome dell'area e tocca Salva.

Nome: come scaricare mappe offline google maps android
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 30.88 Megabytes

Come funziona Google Maps offline su Android: la guida Come funziona Google Maps offline su Android: la guida Google Maps offline è disponibile per Android, ma come funziona e come si usa? Ve lo spieghiamo in questa guida. Il problema è che Google Maps funziona solo online ed è gestibile solo sotto rete. Il meccanismo di Google Maps offline è molto semplice: andiamo a scoprire come funziona. Come usare Google Maps offline su Android In realtà, già da tempo è possibile utilizzare offline le Google Maps sia su iPhone sia su dispositivi Android, ma mai quanto ora.

Questo perché il nuovo aggiornamento di Google Maps prevede features aggiuntive molto utili e che fanno molto comodo ai viaggiatori. La prima cosa che dovete fare è scaricare le mappe quando siete connessi. Infatti, usare Google Maps offline non significa usarlo come lo sfruttereste se siete connessi. Dunque, andate a San Francisco?

Per prima cosa sarà necessario accedere a Google Maps, anzi Se hai uno smartphone android comunque hai anche un account google quindi ti basterà recuperare i dati di quello.

A cosa servono le mappe offline?

Te l'ho già spiegato sommariamente all'inzio. Inoltre utilizzare le mappe offline permette di consumare meno batteria dello smartphone e quindi utilizzarlo più a lungo. Dicevo, la prima cosa da fare dopo aver effettuato l'accesso al proprio account google è quella di accedere a Google Maps. La schermata iniziale mostra una mappa con una barra di ricerca in alto ed un piccolo menù in basso per la navigazione verso luoghi d'interesse e poco altro.

Selezionare l'area da scaricare Dopo aver aperto la app si dovrà trovare il menù di accesso alla sezione dedicata al download delle mappe.

Nella versione attuale la voce corretta si trova nel menù principale in alto a fianco della ricerca. Cliccando sull'icona con le tre linee orizzontali vi si avrà accesso.

La prima sezione del menù, appena sotto i dati dell'account, è dedicata ai contenuti personali come ad esempio i tuoi luoghi etichettati, salvati, visitati, mappe Quella subito successiva è quella che ci interessa per poter scaricare le mappe offline.

Appena sotto il titolo si trova il tasto "Seleziona la tua mappa" che permette di avviare il download dell'area d'interesse mentre nell'area centrale della schermata sono presenti le Mappe Consigliate solitamente se si è impostato un indirizzo di casa e lavoro le mappe consigliate sono quelle in quell'area e le Mappe scaricate che logicamente non appariranno se non hai ancora iniziato alcun download.

Il primo passo da fare sarà selezionare la mappa con il tasto in alto. Nella schermata successiva si dovrà scegliere l'area da scaricare trascinando il riquadro illuminato che appare. Fai attenzione a zoomare soltanto sull'area specifica che effettivamente ti serve per il viaggio perché il download delle mappe è piuttosto pesante e quindi potrebbe occupare molta memoria del tuo telefono. Per questo tra l'altro potrebbe essere utile scaricare le mappe sulla scheda SD esterna e non sulla memoria interna dello smartphone Una volta selezionata l'area precisa da scaricare appena sotto al riquadro ti apparirà una stima dei megabite occupati dalla stessa mappa sul dispositivo.

Come scaricare le mappe sul telefono ed utilizzarle offline

Se hai selezionato l'area corretta, puoi iniziare il download premendo sul tasto "scarica". Fai attenzione al passaggio successivo se non sei collegato ad una rete WiFi perché ti verrà richiesto se vorrai comunque scaricare la mappa utilizzando i dati mobili.

Se la mappa non è troppo grande e il tuo piano tariffario te lo permette puoi anche scaricare la mappa tramite rete mobile altrimenti attendi di trovare una rete WiFi e scarica la mappa quando sarai connesso a quella. Accettando di scaricare la mappa di Google Maps offline inizierà il download e si tornerà alla schermata riepilogativa delle mappe dove apparirà la mappa in download con la percentuale di scaricamento.

Come scaricare le mappe di Google Maps per l’utilizzo offline

Se invece si preferisce attendere la presenza di una rete WiFi è comunque possibile selezionare l'area da scaricare e poi rifiutare il download con rete dati. Vengono visualizzati anche bancomat, ristoranti e punti di interesse.

Se siete online potete condividere il punto in cui vi trovate con gli amici, aggiungere bookmark, e persino effettuare prenotazioni alberghiere senza lasciare la app. Le mappe vengono aggiornate da OpenStreetMap e sono completamente open source. Al primo avvio vi chiederà di scaricare le mappe da utilizzare offline da notare che la app funziona solo offline.

Le mappe scaricabili sono oltre , tra le quali 56 in Europa e 53 nelle Americhe. Le mappe sono organizzate per nazione, ma nelle aree con elevata densità di popolazione sono disponibili delle sottoregioni.

Per alcune aree si trovano anche gli autovelox. Ogni mappa rileva i dati da OpenStreetMap. Le mappe comprendono indicazioni stradali, i prezzi dei biglietti del trasporto pubblico, i prezzi del car sharing, e gli orari di treni e autobus. Quando si digita un itinerario, la app mette a confronto le alternative in automobile, bicicletta, a piedi, in taxi e col trasporto pubblico per trovare quella più veloce ed economica.

Mappe offline, come consultarle senza connessione di rete

E' in grado persino di notificare se il percorso dovrà essere affrontato prevalentemente in pianura o in quota. La sua specialità è quella della pianificazione degli itinerari: per ciascun percorso offre tre opzioni. E per ciascuno dei tre itinerari si possono aggiungere fino a 52 coordinate individuali.

CoPilot, inoltre, contiene migliaia di punti di interesse come hotel, ristoranti e bancomat che si possono ricercare in ogni momento. Se volete la sintesi vocale, il ricalcolo automatico dei percorsi, gli autovelox e notizie sul traffico in tempo reale dovrete fare l'upgrade alla versione Pro direttamente dalla app.