Skip to content

STORAGENEAR.US

Storagenear.us

Scaricare modello d3 ata 2017


E' attivo il Modello D3 del Bando ATA per scegliere gli istituti scolastici per le graduatorie di Terza Fascia. 29 Novembre a Personale ATA. Modello D1 · Modello D2; Modello D3 (da compilare al seguente link); Modello D4. Tutti i diritti riservati © - Accessibilità - Note legali. Tale scuola va riportata nei MODELLI cartacei D1 e D2 che l'interessato dovrà L'assenza del MODELLO D3 comporterà l'inclusione nelle sole graduatorie. Come controllare se modello D3 è andato a buon fine aspiranti di III fascia ATA che hanno presentato entro il 30 ottobre la domanda di. Coloro i quali hanno presentato domanda di inserimento nelle graduatorie di Istituto di III fascia ATA entro il 30 ottobre , devono procedere.

Nome: scaricare modello d3 ata 2017
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 53.71 MB

Scaricare modello d3 ata 2017

Le domande pervenute sono tante, e le segreterie sono oberate di lavoro. Pertanto i lavori di valutazione si rallentano e si sono già registrati ritardi. E dunque la seconda fase del bando, ovvero la scelta definitiva delle 30 scuole in cui prestare servizio.

E si parlerà del ritardo dei lavori, naturalmente, ma anche di altri aspetti più approfonditi riguardanti il personale Ata. Durante la riunione si chiariranno alcuni aspetti importanti legati al personale Ata terza fascia. Il ritardo è evidente, tale da far saltare con ogni probabilità il primo anno del triennio previsto.

In base a quanto riporta Orizzonte Scuola, infatti, secondo la Ragioneria di Stato le nuove graduatorie non saranno utilizzate per il corrente anno scolastico. Le segreterie stanno continuando a lavorare e domani se ne saprà certamente di più sulle tempistiche. Gli step da superare, tuttavia, sono molteplici. Dalla scelta delle scuole alle graduatorie provvisorie, dai reclami alle graduatorie definitive, ne passerà ancora di tempo.

Uscire dalla pagina Esci.

Si consiglia di copiare e incollare il codice personale ricevuto per evitare errori di digitazione. Stampare il modulo di adesione e recarsi presso una qualsiasi scuola per il riconoscimento.

La firma va apposta al momento del riconoscimento fisico. Se la procedura si è conclusa positivamente appare una schermata di conferma. E' utile precisare che gli aspiranti all'inclusione nelle graduatorie di terza fascia saranno inserti, con riferimento al profilo professionale richiesto, secondo il punteggio complessivo in ordine decrescente calcolato in base alla tabella di valutazione dei titoli culturali e servizi prestati.

Inoltre, all'atto della domanda andranno indicati anche eventuali preferenze, nonché dei titoli di accesso ai laboratori e gli assistenti tecnici.

Non perdere le ultime news!

Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere. Il ritardo è evidente, tale da far saltare con ogni probabilità il primo anno del triennio previsto. In base a quanto riporta Orizzonte Scuola, infatti, secondo la Ragioneria di Stato le nuove graduatorie non saranno utilizzate per il corrente anno scolastico.

Le segreterie stanno continuando a lavorare e domani se ne saprà certamente di più sulle tempistiche. Gli step da superare, tuttavia, sono molteplici.

Dalla scelta delle scuole alle graduatorie provvisorie, dai reclami alle graduatorie definitive, ne passerà ancora di tempo. Come riporta il sito informativo Miur Istruzione, saranno diversi i temi affrontati.

In primis i tempi e i ritardi nella valutazione delle domande.